Ammortizzatori e Sospensioni


Ammortizzatori e Sospensioni: comfort e sicurezza!

Ammortizzatori e Sospensioni

Spesso si tende a fare confusione tra gli ammortizzatori e le sospensioni. E a volte si tende a considerarli addirittura come la stessa cosa.

In realtà ci sono delle importanti differenze tra i due alimenti. Gli ammortizzatori fanno parte delle sospensioni, sono proprio uno dei loro componenti. Mentre le sospensioni prendono il loro nome dalla propria funzione, ovvero separare le masse sospese da quelle non sospese.

Le masse sospese del veicolo sono il telaio, la carrozzeria, l’abitacolo e il motore. Le masse non sospese sono i pneumatici.

Dunque, lo scopo di quest’ultime è quello di assorbire gli effetti del contatto tra ruote e terreno. In pratica devono attenuare le varie sollecitazioni, cioè vibrazioni, scossoni e urti.

Se non ci fossero le sospensioni, il veicolo sarebbe totalmente instabile e pericoloso, nonché estremamente scomodo.

Esistono diversi tipi di sospensioni. La maggior parte degli automezzi attuali usa sospensioni a molle. La loro compressione assorbe le sollecitazioni.

 

E’ proprio grazie a loro che riusciamo a scendere freschi e riposati anche dopo 500 km di autostrada oppure tritati e distrutti dopo solo 20km di città.

Il funzionamento è semplice. La ruota incontra un ostacolo, sale, la parte elastica la frena e cerca di non trasferire quella energia alla carrozzeria. La ruota scende e l’ammortizzatore frena l’insieme molla ruota per impedire oscillazioni pericolose e beccheggi della carrozzeria

Il tipo più diffuso ed economico usato oggi, è quello che prevede l’uso delle molle elicoidali. In questi gli ammortizzatori sono il loro complemento principale. Infatti se non ci fossero, la marcia sarebbe estremamente irregolare. Addirittura le ruote rischierebbero di staccarsi, se prendessero una buca molto profonda.

Gli ammortizzatori sono quindi fondamentali per rendere graduale il movimento elastico del veicolo quando risponde alle varie sollecitazioni del terreno.

Un esempio lampante dell’importanza degli ammortizzatore si può avere quando ad esempio si viaggia con “gli ammortizzatori scarichi”. In queste circostanze il vostro veicolo comincia a vibrare forte ad ogni sconnessione, accentuando il movimento elastico.
Cioè, la macchina tende a rimbalzare ad ogni dosso, cunetta, curva o frenata. La sbandata è sempre in agguato.

Sia le sospensioni che gli ammortizzatori sono importanti non solo per le prestazioni, ma anche per la sicurezza dei veicoli, in quanto servono a garantirne la tenuta di strada.

Gli ammortizzatori usurati possono influire direttamente su alcune condizioni di guida quotidiane e non solo. Ad esempio, in caso di ammortizzatori usurati la distanza di frenata aumenta (anche di più in auto fornite di ABS perché questo sistema tende a perdere efficacia quando gli ammortizzatori sono deteriorati) e il controllo in curva può diminuire. Invece, gli ammortizzatori in buone condizioni, oltre a garantire la sicurezza della tenuta di strada, possono ridurre notevolmente la sensazione di vertigine e il malessere causato dai viaggi in auto.

Generalmente è bene effettuare un controllo degli ammortizzatori ogni 20 o 30.000 Km. Superati gli 80.000 è il caso di pensare a sostituirli. Dopo i 100.000 viaggiare può diventare pericoloso. Questo sempre ipotizzando un uso regolare dell’auto, evitando buche e carichi eccessivi. Altrimenti l’usura è anche più rapida!

Autofficina Mezzana propone sempre un preventivo trasparente e un montaggio a regola d’arte!

Contattaci per ricevere maggiori informazioni su Ammortizzatori e Sospensioni !

Salva